Image

il Ristorante

Il locale apre il primo maggio 1979 con la famiglia Fontana, su idea di Fontana Sergio, chef di pluriennale esperienza che voleva un piccolo locale con la specialità del risotto. Da qui il suo nome, i risotti sono 23 perché è stato il giorno in cui si è sposato!

A quel tempo porsi sul mercato con una specialità era molto difficile perché c’era la cultura del ristorante “generalista” . La capacità di Sergio ha portato il locale ad essere insignito della prestigiosa stella Michelin mantenuta fino all’1987. Sergio viene a mancare nel 1983 e il locale viene portato avanti dalla famiglia Fontana, il figlio Roberto, la moglie Indira e la mamma Erminia.

Negli anni si consolida la specialità del risotto che è tuttora il motivo di vita del locale. Negli ultimi 8 anni sono state effettuate 2 ristrutturazioni, una impiantistica e una di stile.
I 23 risotti sono proposti in carta tutti i giorni ma c’è una regola: minimo per due persone e non si preparano assaggini, piatti tris e simili, il risotto va gustato per quello che è. In carta sono divisi tra i delicati i saporiti e i piccanti.

Sono passati 36 anni con la medesima gestione e ci auguriamo di proseguire ancora per molto. Il risotto è la vera bandiera della cucina italiana poiché a differenza della pasta è un piatto esclusivamente Made in Italy.

Hai scelto il tuo risotto?

Certificazioni